BOOKCROSSING DAY

Benvenut* nella pagina dedicata al Bookcrossing Day di Aosta del 30 giugno 2011!

REPORT DEL 1° luglio 2011: prime impressioni a caldo
Le foto del Bookcrossing day
Le audio interviste a Elena Tartaglione




[Se vuoi solo pochissime informazioni sintetiche guarda
il Kit del corsaro in Valle,
Bookcrossing for dummies (it),
Bookcrossing explicació (es),
Kleiner Bookcrossing-Guide (de),
Bookcrosing pour les Nuls (fr),
BC Media Kit (.PDF) (en)!]



INDICE

FAQ:

- Cos'è il bookcrossing?
- Da quanto tempo esiste il bookcrossing?
- Chi sono i bookcorsari?
- Come funziona?
- Qualche dato sul bookcrossing?
- Perché la gente fa bookcrossing?
- Posso liberare libri miei o li devo comprare?

BOOKCROSSING DAY AOSTA

- Perché il bookcrossing in Valle d'Aosta?
- Perché Articolo 3 fa bookcrossing?
- Posso vedere la lista dei libri che libererà Articolo 3?
- Programma I: le crossing zone
- Programma II: la liberazione di e-book e di libri a tematica LGBT
- In caso di pioggia
- Come partecipare
- Come arrivare
- Ci sono altre attività che potrebbero interessarmi ad Aosta o in Valle?
- Materiali scaricabili: il kit del corsaro (locandina, banner, dépliant, mappa, etichetta speciale), foto, video e audio vari
- Rassegna stampa

CREDITS

- Organizzato da
- Con la collaborazione di
- Con il sostegno di
- Sponsors



✖ Torna su!



FAQ:


Cos'è il bookcrossing?


Il bookcrossing è un progetto mondiale per la diffusione gratuita dei libri. Ogni libro ha un codice di riferimento (BCID): inserendolo sul sito www.bookcrossing.com potrai leggere i commenti di chi l’ha trovato prima di te, vedere dove ha viaggiato, e liberarlo nuovamente con un commento. In tre passaggi: 1. Etichetta; 2. Condividi.; 3. Segui.

Dal bignami del bookcrossing: "Scopo del bookcrossing è di far circolare i libri (piaciuti o non piaciuti) e, possibilmente, vedere dove sono andati a finire dopo che li abbiamo lasciati.
 Sottoprodotto: conoscere ed aver la possibilita' di entrare in contatto con altri appassionati lettori che fanno la stessa cosa."

✖ Torna su!

Da quanto tempo esiste il bookcrossing?


Dalla Guida "BC for dummies": "In America tra il 1999 e il 2001 gruppi di ragazzi lasciavano libri sulle panchine sperando che gente andasse a raccogliere i testi liberati.
Ma.. ma in questo non si veniva mai a sapere che fine avesse fatto il libro; gettato nel pattume? Ritrovato da una persona che se ne è innamorata? Boh!
Nel 2001 l’americano Ron Hornbaker ha un’idea rivoluzionaria.
Dopo aver visitato un sito [www.wheresgeorge.com] che permetteva di seguire il tragitto delle banconote attraverso il loro numero di serie, ha pensato di applicare questo al fatto di lasciare libri in giro. Da qui nasce il Bookcrossing e il suo sito www.bookcrossing.com."

Il sito di Bookcrossing Italy specifica che "l‘idea esiste dal marzo del 2001 mentre il sito è stato pubblicato il 1 aprile del 2001. Nei primi 11 mesi si sono iscritte circa 100 persone al mese. Nel marzo del 2002 venne pubblicato un articolo sul bookcrossing su Book-Magazine che attirò l‘attenzione dei media. Da allora ogni giorno si iscrive una media di 300 persone e il numero è in continuo aumento."

✖ Torna su!

Chi sono i bookcorsari?

Chiunque può essere un bookcrosser (o "bookcorsaro") semplicemente rilasciando libri con il sistema del bookcrossing; ma ciò non vuol dire avere una passione "in solitaria", anche se condivisa nel mondo da migliaia di altre persone. Iscrivendoti al sito di www.bookcrossing.com potrai sceglierti un nome di battaglia (noi siamo Arcigay Aosta) e rilasciare i tuoi libri, inviare messaggi ad altri corsari, vedere chi abita nelle tue vicinanze, ecc. Potrai anche partecipare ai raduni periodici in cui ci si conosce e ci si scambiano opinioni, passioni e libri.

Dalla Guida "BC for dummies": "I punti di incontro nella rete sono molteplici. Iniziamo con il Forum, popolato da BC di tutta l’Italia sempre pronti a rispondere alle vostre domande e a parlare di tutto. La chat; la mailing list in Yahoo; e infine il portale italiano del bookcrossing www.bookcrossing-italy.com, da qui potrete raggiungere tutti i siti italiani, la chat, il forum ecc ecc. Se invece volete incontrare di persona i bookcorsari, il sito vi mette a disposizione una sezione per gestire gli incontri regione per regione. Gli incontri nel bookcrossing vengono chiamati Meetup, MU per gli amici. L’incontro nazionale viene chiamanto MUNZ, ovvero Meetup Nazionale. Se nonostante queste indicazioni non riuscite ancora a capire.. beh, fatevi un salto in www.bookcrossing-italy.com".

✖ Torna su!

Come funziona?


Qui ti spieghiamo come funziona il bookcrossing un po' più chiaramente. Se invece vuoi sapere come funziona la giornata del Bookcrossing Day visita la sezione del programma.

Preparare un libro alla liberazione
"Andate in www.bookcrossing.com e registratevi.
A questo punto avete già pronto un libro da liberare vero?
Bene andate nella sezione register.
Inserite i dati che vi vengono richiesti e alla fine della trafila vi verrà dato un codice come questo: 087-306642 (esempio)
Questo è un BCID, il codice identificativo di ogni singolo libro registrato in bookcrossing. Ogni libro ha un codice proprio per riuscire poi a
seguirne gli spostamenti.
A questo punto come si fa a fare in modo che il libro sia facilmente riconoscibile come un libro BC?"

Con le etichette!
Etichetta speciale per il BC DAY: clicca qui per aprirla e stamparla
"In questo sito: www.bookcrossing-italy.com/etichette troverete un po’ di etichette, ma potete tranquillamente crearne di vostre.
L’importante è che si capisca un po’ cos’è il bookcrossing e si dia qualche informazione di base e un link per avere altre informazioni. Chi trova un libro, leggende le etichette, non si deve spaventare e deve capire immediatamente cosa fare. Ah, ricordatevi di scrivere che il libro, dopo la lettura, dovrà cont"inuare a girare anche se chi l’ha trovato non ha Internet e quindi non ha la possibilità di fare tutte le operazioni che vi sto spiegando."

Per il Bookcrossing Day abbiamo predisposto delle etichette speciali: le trovi qui (Album del Bookcrossing Day di Articolo 3 su Picasa).

Dove e come liberare
"Potete liberare libri dove volete, chiaramente sarebbe bene liberarli in posti un cui passa gente così ci sono più probabilità che venga ritrovato.
Andate in www.bookcrossing.com e autenticatevi, se non siete registrati registratevi. Andate nella sezione 'Release Book' ('rilascio libro') e inserite nei campi le cose che vi vengono richieste.
A questo punto avete solo da decidere come liberare il libro in questione. Nella maggior parte dei casi il rilascio è 'in the wild'.

Opzione 1
In The Wild, ovvero all’aria aperta. Prendete il libro e lo lasciate in un parco, in una caffetteria, in una sala studio in università o dove volete.

Opzione 2
Entrate nel forum italiano di bookcrossing e proponetevi come inizio di un Bookring o di un Bookray
- BookRing: proponete a tutti gli utenti del forum il vostro libro. Loro si iscriveranno e voi li metterete in una lista di gente che
vuole quel libro. Spedite il libro al primo in lista e lui farà lo stesso con quello che viene dopo.. fino a completare la lista con il libro
che torna al proprietario.
- BookRay: la stessa cosa del bookring, solo che alla fine il libro viene liberato In The Wild dall’ultimo in lista

Opzione 3
Portate il vostro libro a un incontro tra bookcorsari (meetup) e mettetelo a disposizione dei BC presenti.

Opzione 4
Portate il libro in una Official Crossing-Zone (scaffale in un luogo pubblico in cui si ha la certezza di trovare libri del BC)".

Per il Bookcrossing Day abbiamo predisposto 17 Temporary Bookcrossing Zone, ossia zone di rilascio e scambio libri valide solo il 30 giugno, e ci appoggeremo anche all'Official Crossing Zone, ad Aosta il negozio di fiori nella regione Borgnalle "Le Foglie di Lorien".

✖ Torna su!

Qualche dato sul bookcrossing?


I dati del bookcrossing nel mondo sono impressionanti: il sito di www.bookcrossing.com alla sezione Chi siamo recita così: " Ci sono attualmente 939.220 bookcrosser e 8.069.093 libri che viaggiano in 132 paesi. La nostra comunità sta cambiando il mondo e toccando vite un libro alla volta." (dati aggiornati al 27 giugno 2011)

In Italia, stando ai dati di Bookcrossing Italy che fa da supporto al sito di bookcrossing dal 2002, quando ancora non era disponibile in italiano, gli utenti iscritti sono 508,580, mentre i libri registrati sono quasi 3 milioni e mezzo. (dati aggiornati a giugno 2011)

I membri attivi dall'Italia iscritti al sito di bookcrossing.com sono invece 22.605: di essi, la Valle d'Aosta, complice la scarsa densità demografica, è al pen'ultimo posto per numero di iscritti, seguita soltanto dal Molise. I membri valdostani li trovate qui.

✖ Torna su!

Perché la gente fa bookcrossing?


La gente ama condividere le proprie passioni: per questo viene fatto il bookcrossing! Inoltre è divertente! C'è il piacere di lasciare qualcosa come un dono per uno sconosciuto, e il desiderio di vivere la propria città in modo amichevole e partecipativo, e la curiosità di trovare dei libri lasciati in giro da qualcun altro per noi! Alla base del bookcrossing c'è la fiducia negli altri, il senso di comunità virtuale che è piacevole riportare nel mondo reale, insomma la cultura nata da internet, che ha dato vita ai social media, all'open source, al creative commons, a Wikipedia e ai vari wiki. Insomma, il meglio di quanto è nato negli anni Duemila, e che crediamo vada portato con noi (una sorta di Lezione americana di Calvino) anche in questa decade!

✖ Torna su!

Posso liberare libri miei o li devo comprare?


Dato che il bookcrossing è un'attività volontaria e gratuita hai un grande potere decisionale su quanto vuoi e puoi fare: se ti va puoi liberare libri usati, se preferisci puoi comprarli nuovi per rilasciarli. Alla Libreria A la page potrai comprare libri con lo sconto del 10% se sei possessore della Tessera Arcigay!


✖ Torna su!


BOOKCROSSING DAY di AOSTA


Perché un Bookcrossing Day in Valle d'Aosta?

A questa domanda si può rispondere in due modi.

Il Bookcrossing Day nasce per festeggiare i primi 10 anni del movimento mondiale del bookcrossing. Consideriamo il bookcrossing una buona pratica per i nostri obiettivi, e per la città in generale, importante soprattutto in un territorio piccolo e un po' distante dalle grandi realtà metropolitane com'è il nostro: giocare con gli spazi urbani, riscoprire la città (per chi ci abita), viverla in modo inconsueto oppure per chi non conosce Aosta venirla a visitare per la prima volta con lo stimolo di un gioco che è in fondo un grande cartello di benvenuto non può che dare un senso di comunità e accoglienza forte. Questo tipo di attività a cavallo tra internet e la vita reale e offline, seppure sia già sedimentato nel sentire comune dei grandi centri urbani, qui è ancora abbastanza nuovo. Quindi, vale la pena sperimentarlo e vedere che succede!

La seconda risposta, più aneddotica, è questa: l'evento è stato concepito da Articolo 3 e coccolato per un paio di mesi nella testa di pochi soci, e infine, in un raptus di "efficienza" [(i wikipediani sanno di che si tratta!) (ma altri ancora potrebbero pensare si sia trattato di invidia bella e buona)] il giorno della Festa del Libro, mentre varie realtà dell'associazionismo lgbt organizzavano pesche di beneficienza lgbt e invitavano a donare libri a tema omosessuale per la causa... siamo letteralmente esplosi in un in un "Stiamo raccogliendo libri anche noi! Ma a noi i libri mica li date solo per il Centro di Documentazione: se volete fatelo, ma noi facciamo pure un bookcrossing day!!!!"

✖ Torna su!

Perché Articolo 3 fa bookcrossing?


Tra gli scopi della nostra associazione c’è la proposta di iniziative culturali per la promozione dell’uguaglianza sociale, al di là dei differenti orientamenti sessuali e delle identità di genere, e il contrasto all’omofobia e alla transfobia, anche interiorizzate, in qualunque forma si presentino, anche attraverso azioni di sensibilizzazione sul territorio. Per questo parte dell’iniziativa è dedicata allo scambio di libri cartacei ed ebook scritti da gay, lesbiche, bisessuali e transessuali (lgbt) e di libri a tematica omosessuale.

Consideriamo il bookcrossing una buona pratica per i nostri obiettivi, importante soprattutto in territori piccoli e un po' distanti dalle grandi realtà metropolitane come il nostro: gay, lesbiche, bi e trans sono sempre esistiti, e molti di loro, come qualunque altra categoria umana, hanno contribuito alla crescita della cultura, delle culture. Grandi scrittori e grandi storie, o anche solo storie divertenti, saggi, narrazioni scritte da omosessuali o sugli omosessuali: con il bookcrossing lgbt vogliamo dare spazio a una riflessione su di loro, su di noi, farci ri-conoscere non come alieni ma semplicemente come "diversamente uguali", da sempre cittadini del mondo e viaggiatori culturali. Proprio come i libri del bookcrossing.

Vogliamo far sapere che molti "classici" sono stati scritti da gay, ma non per questo sono più o meno interessanti di libri scritti da eterosessuali. Vogliamo dare visibilità alle nostre tematiche, convinti che le grandi storie (d'amore, o d'avventura, ecc.) siano universalmente appassionanti, al di là dell'orientamento sessuale dei personaggi. Vogliamo che qualcuno, omofobo o gay-friendly che sia, si stupisca e scopra che il suo scrittore preferito/la sua scrittrice preferita abbia ancora qualcosa da rivelargli: "Ma davvero? E' gay?? E' lesbica???"

✖ Torna su!

Posso vedere la lista dei libri che libererà Articolo 3?


La lista dei libri che libereremo la puoi trovare in aggiornamento costante sul nostro profilo di Bookcrossing (qui tutta la libreria - catalogazione in corso); stiamo anche cercando di aggiornare i libri nella nostra libreria di aNobii.

✖ Torna su!


Programma I: le crossing zone


Per il Bookcossing Day l’Associazione Articolo 3 mette a disposizione oltre 250 libri, sia cartacei che ebook, e li distribuisce in alcune zone di scambio prestabilite: 17 Temporary Crossing Zone a cui si somma l'Official Crossing Zone.

Abbiamo scelto questa modalità anziché un rilascio in the wild per dare la possibilità a tutti di vivere la città come una mappa per una caccia al tesoro, o di trovare facilmente dei libri, e per stimolare la curiosità. Il vantaggio di queste zone di rilascio temporaneo (tranne la zona della Libreria A la page di cui diremo tra breve) è che sono aperte tutto il giorno, e possono essere usate anche dai bookcorsari di passaggio per scambiarsi libri o semplicemente rilasciare i propri!

Clicca per ingrandire

LEGENDA DELLA MAPPA
1. Via Parigi
2. Piazza dei caduti dei lager nazisti
3. Monumento ai volontari del sangue - accanto all’Ospedale Regionale
4. corso XXVI febbraio
5. Torre dei balivi / Tour du bailliage
6. Statua di Sant’Anselmo - via Xavier de Maistre
7.CSV - via Xavier de Maistre
8. Torre Formaggio / Tour Fromage
9. via Sant’Orso
10. corso Ivrea
11.OFFICIAL CROSSING ZONE Le Foglie di Lorien - reg. Borgnalle 10/a
12. Croce di città - via Croce di città / rue Croix de Ville
13. ZONA EBOOK E RILASCIO LGBT libreria A la Page - via Maillet 5
14. via Monte Solarolo (mura romane)
15. viale Conte Crotti
16. viale Europa
17. Statua di Laurent Cerise - via Ollietti (giardinetti)
18. via Zimmermann

Per la versione stampabile della mappa clicca qui.

Dato che la giornata vuole essere giocosa, ti avvisiamo che le zone non sono casuali: guarda sulla mappa di Google o nel Kit del corsaro in Valle raggiungi le zone fisicamente per sapere perché sono state scelte!

E ricorda: all’Official Crossing Zone puoi portare e andare a prendere libri gratis tutto l’anno!


✖ Torna su!

Programma II: la liberazione di e-book e di libri a tematica LGBT


Abbiamo predisposto una zona di rilascio particolare che resterà aperta dalle 18.00 in poi alla Libreria A la page: noi dell'associazione Articolo 3 saremo presenti in libreria fisicamente con un'area bookcrossing a tematica lgbt, ossia con scambio di vari titoli scritti da gay, lesbiche, bi e trans o semplicemente con libri a tematica omosessuale.

Avremo inoltre a disposizione di tutti (curiosi, passanti e corsari) numerosi ebook, titoli (principalmente lgbt) in formato .pdf, .rtf ed .epub, i cosiddetti ebook: resteremo a disposizione per chi vorrà informazioni e per scambiarci titoli. Chi viene a liberare libri in questa zona di rilascio riceverà un simpatico regalo.

Restando in tema di ebook, in omaggio alla nostra città e in anteprima mondiale abbiamo deciso di digitalizzare e liberare nel Pubblico Dominio un libro su di un grande personaggio valdostano, da molti riconosciuto come il vero inventore del telefono:il libro è "Innocenzo Manzetti di Aosta. Appunti e spigolature" di Tancredi Tibaldi. Chiunque può passare dalla libreria e chiedercene una copia: potremo spedirgliela via mail o se preferisce potrà prendere il file seduta stante: non ha che da chiedercelo!

✖ Torna su!

In caso di pioggia che si fa?


In caso di pioggia i libri saranno comunque liberati al coperto, in prossimità delle zone indicate: guardati intorno! Per esempio, il rilascio alla zona 17 (Statua di Cerise ai giardinetti) diventerà probabilmente un rilascio nella vicina stazione ferroviaria, in zone più caratteristiche come le zone 3 e 4 probabilmente i libri saranno liberati sotto le pensiline degli autobus o all'Ospedale Regionale. Metteremo comunque sul sito tutte le informazioni del caso!

✖ Torna su!

Come partecipare


Partecipare è facile e gratuito.

Puoi cercare i libri
Per tutta la giornata puoi recarti in una delle zone di scambio e vedere se ci sono libri: noi ne rilasceremo fin dal mattino (ma dato che chiunque potrà prenderli non è detto che ci siano, anche se cercheremo di rifornire le zone più volte e sicuramente altri corsari libereranno i loro); una zona di scambio particolare è predisposta alla Libreria A la Page, dove saremo fisicamente presenti dalle 18 in poi e in cui troverai sicuramente ebook e libri lgbt.

Puoi liberare i libri
Se vuoi aggiungere i tuoi libri ai nostri e liberali tu stesso il giorno del Bookcrossing Day nella zona di scambio che preferisci puoi farlo! Se invece preferisci che li etichettiamo noi hai due opzioni: nei giorni prima dell’evento portaci o spediscici i tuoi libri presso la nostra sede, o raggiungici il 30 giugno alla Libreria A la Page per farli etichettare da noi.

Quindi, se ti è piaciuto un libro e vuoi liberarlo puoi

1. scaricare la nostra etichetta speciale da https://picasaweb.google.com/110972319330089487432/BOOKCROSSINGDAY, oppure con una piccola donazione (per sostenere il sito) progettarla e acquistarla su www.bookcrossing.com nella sezione "Etichette", oppure ancora usare quelle già preparate da altri corsari prima di te e pubblicate su bookcrossing-italy.com;

2. andare su www.bookcrossing.com e registrare il libro da liberare: sull’etichetta dovrai semplicemente scrivere il codice (BCID) che ti assegna il sito e magari lasciare un commento. Se invece preferisci possiamo etichettarlo noi.

3. liberarlo nelle zone di scambio e seguirlo su www.bookcrossing.com!

Se vuoi acquistare un libro per l’occasione e sarai ad Aosta lo potrai fare direttamente in libreria: ai soci Arcigay è riservato lo sconto del 10% sul prezzo di copertina.

Se invece vuoi partecipare in modo virtuale puoi spedirci i tuoi libri presso la nostra sede:


"per Arcigay Aosta"
c/o CSV, via Xavier de Maistre 19
11100 Aosta (AO)


Ti aspettiamo!

✖ Torna su!

Come arrivare


La maggior parte dei collegamenti dall'Italia passano per Torino.

Alcune info dal sito del Comune di Aosta:
"In automobile, la città può essere raggiunta comodamente in autostrada. Per chi proviene dal resto d’Italia, percorrere la A5 (Torino-Aosta-Courmayeur) sino al casello “Aosta Est”. Per chi proviene dal Tunnel del Monte Bianco, imboccare sempre la A5, con uscita al casello “Aosta Ovest”.
Chi intendesse raggiungere Aosta dalla Svizzera, può percorrere - sia che provenga dal traforo, che dal Colle, del Gran San Bernardo – la strada statale n. 27. I viaggiatori che entrassero in Valle dal Colle del Piccolo San Bernardo, infine, raggiungeranno il capoluogo regionale attraverso la strada statale n. 26."

Arrivare in treno dal resto d'Italia non è velocissimo, per il cambio tra Torino e Aosta (o ad Ivrea o a Chivasso), ma è fattibile: consulta l’apposita maschera sul sito delle Ferrovie dello Stato e ricava l’offerta oraria.
Dalla Francia: sito di TGV Europe.

Da diverse località, nazionali ed internazionali, è infine possibile recarsi ad Aosta in autobus. Sul sito della società “Savda”, che gestisce il servizio, il dettaglio di orari e tariffe.



✖ Torna su!

Ci sono altre attività che potrebbero interessarmi ad Aosta o in Valle?


Certamente!






Oggi in VDA sul sito della Regione


Materiali scaricabili: il kit del corsaro (locandina, banner, dépliant, mappa, etichetta speciale), foto, video e audio vari


Tutti i materiali fotografici e grafici li trovate qui (Album del Bookcrossing Day di Articolo 3 su Picasa)!

Interviste radiofoniche a Elena Tartaglione sul BC DAY: su Radio Tre "Fahrenheit" del 30 giugno 2011 (download) (youtube) e su Rai Radio Uno Valle d'Aosta del 30 giugno 2011 (download) (youtube).

I video relativi all'evento li trovate qui (in corso di caricamento): Canale Youtube di Arcigay Aosta.

Informazioni utili e sintetiche sull'evento: Kit del corsaro in Valle, Bookcrossing for dummies e Bookcrosing pour les Nuls.


✖ Torna su!


Rassegna stampa


Rassegna in corso.

CARTA

- Gazzetta Matin, I libri... a spasso in città, di Lorenzo Piccinno, 4 luglio 2011, p. 24.
- Gazzetta Matin, Aosta invasa dai libri liberati di c.t., 27 giugno 2011, p. 17.
- La Stampa - Valle d'Aosta, Aosta, è la giornata dei "libri in libertà" di Laura Secci, 30 giugno 2011, p. 69.

RADIO

- Rai Radio Tre, trasmissione Fahrenheit, intervista a Elena Tartaglione, ore 16:25 (download .m4a, download .wav, youtube)
- Rai Radio Uno Valle d'Aosta, intervista a Elena Tartaglione, ore 12:40 (download .mov, download .wav, youtube)

INTERNET

-Libriebit.it: Bookcrossing Day: la prima edizione ad Aosta di Giada Aramu, 30 giugno 2011
-Aosta Oggi: L'associazione Articolo 3 organizza il Bookcrossing Day di redazione, 30 giugno 2011
-Aostasera.it: Caccia al libro: ad Aosta arriva il primo Bookcrossing Day, di Massimiliano Riccio, 29 giugno 2011
-Ansa Valle d'Aosta: GAY: AD AOSTA BOOKCROSSING DAY SU TEMATICHE OMOSEX, 28 giugno 2011
- Pianetagay.com: Il primo bookcrossing day ad Aosta, di Davide Beretta, 27 giugno 2011
- Ebookininternet.com: Primo Bookcrossing Day ad Aosta, di Elena Tartaglione, 24 giugno 2011
- Pegaso on line: Bookcrossing Day ad Aosta, libri Lgbt sotto i riflettori, di Stefano Bolognini, 22 giugno 2011
- sito del CSV: L'arcigay propone il primo bookcrossing ad Aosta, 22 giugno 2011
- Arcigay.it: Bookcrossing day ad Aosta, di Elena Tartaglione, 21 giugno 2011

Segnalazioni dell'evento:

- Comunicato stampa su Corriere.it - Notizie regionali e cronaca di Champorcher > Cronaca, 28 giugno
-Regione Valle d'Aosta
- Sito di LAS VEGAS EDIZONI
- Kulone.com
-Guida di Gay.it
-AZ Gay
-Comuni-Italiani.it
-Nanopress.it
Più Facebook (l'evento è stato creato sia da Articolo 3 anche da Bookcrossing Italy!), qualche tweet, vari siti mirror e blogger volenterosi del mondo lgbt che ci hanno fatto un po' da megafono...


✖ Torna su!



CREDITS


Organizzato da


✖ Torna su!

Con la collaborazione di

Naturalmente tutto questo non potrebbe avere luogo senza l'aiuto di qualcuno: primo perché la presidente non aveva abbastanza libri da donare, seppure altri soci abbiano fin da subito promesso un par di scatoloni a testa (ben vengano i traslochi e i lettori famelici!) e li stiano donando un tanto al chilo (secondo quanto la loro forza fisica è in grado di spostarli fino alle cene o alle riunioni).


Il nostro primo appoggio incondizionato è venuto dall'Official Crossing Zone, Le Foglie di Lorien, che si è detta lieta di rinnovare un po' l'attività corsara (che, ammettiamolo, languiva). Nessun imbarazzo perché siamo un'associazione lgbt, ci hanno accolto con serenità assoluta. Sarà l'ambiente floreale e l'aromaterapia che aiuta....

Le informazioni più preziose ci sono state date dallo staff di Bookcrossing Italy (grazie in particolare a Lucia!), ma naturalmente nulla di tutto questo sarebbe possibile senza il sito di Bookcrossing.com, che da un po' di tempo è tradotto in italiano e permette anche la liberazione di audiolibri (ne liberiamo uno!) ed e-book. Naturalmente, un occhio al Bignami di rinaldi-web l'abbiamo dato.... e abbiamo ampiamente tratto spunto per la compilazione di questa pagina!

✖ Torna su!

Con il sostegno di


Inoltre, abbiamo avuto il sostegno da parte di amici, corsari, soci, dal CSV che ci ha fatto da base per la raccolta dei libri, dalle Biblioteche del quartiere Dora e del Quartiere Europa che insieme ad altre biblioteche della Valle e al negozio Cisalfasport - Loc. Grand Chemin 76 di Saint Christophe (AO) ci hanno aiutato a diffondere il verbo e nella raccolta.

Tante persone singole si sono attivate: se ti va, etichetta e libera anche tu i tuoi libri il 30 giugno, oppure acquistali (alla libreria "A la page" i soci Arcigay hanno lo sconto del 10%) e te li etichettiamo noi! 

✖ Torna su!

Sponsors

La vera risorsa di questo Bookcrossing Day (soprattutto per quel che riguarda edizioni nuove, libri intonsi e freschi di stampa, ebook appena usciti in catalogo, soprattutto a rappresentanza della tematica gaya che tanto amiamo, insomma le vere chicche della letteratura lgbt e i gustosi romanzi in cui lui ama lui/lei ama lei/F va verso M e viceversa, senza tralasciare la saggistica) è stata messa a disposizione dalle Case Editrici seguenti, le quali in pochissimi giorni ci hanno spedito numerose copie e titoli. La lista per ora non è completa, ma intanto esprimiamo un grazie sentitissimo a (in ordine alfabetico):





Falzea Editore






Sonda Edizioni




Tunué - Editori dell'immaginario



✖ Torna su!

Continua...