mercoledì 7 marzo 2012

"Donne contro e con" sabato 10 marzo

Né invisibili, né imbavagliate: le donne ritratte nel saggio “R/esistenze lesbiche nell'Europa nazifascista”, di Guazzo, Rieder e Scuderi, portano avanti una doppia battaglia, come segnala la presenza della / nel titolo, da un lato contro le dittature che sconvolsero l’Europa, e dall’altro contro la negazione della loro identità e della loro stessa esistenza, in nome di una “normalizzazione” forzata.

Sarà questo uno dei temi affrontati durante l’incontro “Donne contro e donne con”, organizzato da Dora, previsto per sabato 10 marzo 2012, alle ore 16,00, presso la biblioteca di Saint Christophe.
Protagoniste, tante donne da conoscere attraverso testimonianze, letture, rappresentazioni di vario genere. In occasione della Festa della Donna, Dora - Donne in Valle d’Aosta, di cui fa parte anche Arcigay Valle d’Aosta, ha voluto rendere omaggio a tutte coloro che in qualche modo lottano o hanno lottato per un mondo migliore.
L’appuntamento si articolerà attorno ai contributi di varie relatrici, come potete leggere sul programma.

Tutte/i possono partecipare all’iniziativa portando una lettura, un brano
musicale, un video, un fumetto, un disegno, un passo di danza, una foto per
ricordare uno o più personaggi femminili (DONNE CONTRO O CON).

PROGRAMMA:

Ida Desandré parlerà dell’ex deportata Maria Musso
Susanna Occhipinti di “donne scienziate”
Cinzia Prola di Maria Ida Viglino
Dorothy Rollandin di Pina Bausch
Viviana Rosi delle sorelle Mirabal, in ricordo delle quali il 25 novembre si
celebra la giornata mondiale contro la violenza sulle donne
Elena Tartaglione parlerà delle lesbiche attive nella Resistenza
Orietta Zerega leggerà alcuni brani da Ogni mattina a Jenin di Susan Abulawa

Nessun commento:

Posta un commento