mercoledì 25 luglio 2007

Microchip per i malati di Aids a Papua

Papua, Indonesia, potrebbe diventare il primo luogo al mondo dove ai malati di Aids viene impiantato nel corpo un microchip per controllare il loro comportamento: un espediente che secondo il governo ha lo scopo di evitare che trasmettano il virus ad altri. Il dr. John Manangsang, uno degli "esperti" consultati per preparare il disegno di legge, afferma: "Alcune delle persone infettate sperimentano un cambiamento di comportamento, possono diventare più aggressive e non ci penserebbero due volte ad infettare gli altri". Gli attivisti per la prevenzione e la cura dell'Aids definiscono questa iniziativa "scioccante" e protestano perchè viola i diritti umani. Il dipartimento della salute di Papua riferisce che nell'area, su una popolazione totale di 2.5 milioni di abitanti, i malati di Aids sono circa 3000.

dal blog: http://eccezione.splinder.com/

Nessun commento:

Posta un commento