lunedì 11 giugno 2007

In tre milioni al gay pride di San Paolo in Brasile



SAN PAOLO (Reuters) - Circa tre milioni di gay, lesbiche e travestiti hanno sfilato in modo pacifico e colorato ieri nelle strade della capitale economica del brasile San Paolo per condannare l'omofobia, il razzismo e la cultura machista, hanno dichiarato gli organizzatori.
"Questa è la più grande sfilata del mondo. La nostra città ha dimostrato un'altra volta di rispettare la diversità", ha detto il ministro del Turismo Marta Suplicy.


L'associazione di gay, lesbiche, bisessuali e travestiti di San Paolo ha detto che i 31 gradi di temperatura hanno aiutato ad attirare più gente del solito e a superare i 2,5 milioni di partecipanti che avevano sfilato l'anno scorso.
La polizia militare ha stimato che circa un milione di persone hanno affollato la Avenida Paulista, ma che ce ne erano molte altre sparse lungo le vie adiacenti. Circa 900 agenti di polizia hanno aiutato a mantenere l'ordine.

Nella sua visita a maggio in Brasile, che è il paese con il più grande numero di cattolici al mondo, Papa Benedetto è riuscito ad attirare meno di un milione di persone per ascoltare i suoi appelli ai valori tradizionali della famiglia.
A rallegrare la sfilata gay hanno contribuito 23 camion che diffondevano musica a tutto volume da enormi casse. I partecipanti, molti dei quali vestiti con costumi di piume, hanno srotolato un'enorme bandiera color arcobaleno.

Nessun commento:

Posta un commento