lunedì 13 novembre 2006

Appello all'amministrazione comunale di Mazzano (BS)

La nostra associazione aderisce con forza all'appello all'amministrazione comunale di Mazzano (BS) in seguito ai fatti gravissimi di cui abbiamo parlato nei giorni scorsi. Riportiamo l'appello:

APPELLO ALL'AMMINISTRZIONE COMUNALE DI MAZZANO

A seguito dei gravissimi e reiterati episodi di omofobia registrati nelle scorse settimane sul territorio del vostro Comune ai danni di una coppia di ragazze lesbiche facciamo appello all'Amministrazione comunale perché assuma una posizione di ferma condanna verso i fatti accaduti, dando all'intera comunità un segnale chiaro di civiltà e di giustizia sociale.

La violenza contro gli omosessuali non è una novità nella nostra realtà, ma un atto ma un atto così grave, che lede la dignità, l'intimità e la serenità di vita di una coppia, deve essere condannato con forza da chi crede nella democrazia, nell'uguaglianza e nella promozione delle diversità.

Il coraggioso atto di denuncia e di indisponibilità al silenzio di cui si è resa protagonista la vittima di questi atti omofobi deve necessariamente trovare sostegno in istituzioni che abbiano a cuore l'affermazione dei diritti fondamentali di cittadinanza e la pacifica e civile convivenza.

Nei giorni scorsi ci siamo resi protagonisti di una campagna di sensibilizzazione e di denuncia, che ha registrato, anche da parte dell'amministrazione di Mazzano, ampie attestazioni di partecipazione e solidarietà. Reputiamo ora giunto il momento di tradurre in atti concreti le disponibilità manifestate.

Alla camera dei deputati sono già state presentate due interrogazioni urgenti al Ministro degli interni a firma dei deputati Grillini, Ferrari e Tolotti (Ulivo) e De Simone, Zipponi e Luxuria (Rifondazione comunista) sui fatti avvenuti nel vostro Comune, che saranno discusse nelle prossime settimane.

Crediamo che la lotta contro ogni forma di razzismo costituisca un valore irrinunciabile per una società che voglia dirsi civile e che abbia a cuore il rispetto e la dignità personale dei suoi cittadini.

In situazioni come questa il silenzio potrebbe apparire complicità.

Al fine di restituire serenità alla coppia di ragazze oggetto degli sfregi razzisti e stigmatizzare questi violenti atti di odio e intolleranza

CHIEDIAMO

che l'Amministrazione di Mazzano esprima e ponga con urgenza all'ordine del giorno del Consiglio comunale una MOZIONE che manifesti una piena solidarietà alle vittime di queste aggressioni e si pronunci con forza contro ogni discriminazione basata sull'orientamento sessuale.

Come soggetti sociali che hanno a cuore il progresso civile delle nostre realtà e l'affermazione dei diritti degli omosessuali rimaniamo a disposizione per ogni possibile collaborazione.

Continueremo nella nostra opera di attenta sensibilizzazione dell'opinione pubblica al fine di sradicare dalla nostra realtà ogni atto che si opponga alla libera espressione di ogni cittadino, convinti che razzismo e omofobia non debbano trovare cittadinanza nelle nostre comunità.

Orlando Comitato provinciale Arcigay Brescia
Pianeta Viola, Associazione lesbica Brescia
Lesbiche antifasciste in Italia
Giovani Comunisti Brescia
AGEDO Associazione Genitori e Amici degli omosessuali Brescia
Pianeta Urano Comitato provinciale Arcigay Verona
Radio Onda d'Urto Brescia
Centro sociale Magazzino 47 Brescia

Nessun commento:

Posta un commento