domenica 18 giugno 2006

Giuliana Ferrero: tutti i comuni sono vincolati ad agire contro le discriminazioni

L'assessore alle politiche sociali del comune di Aosta, Giuliana Ferrero, è intervenuta in una tavola rotonda sulle pari opportunità a Rimini nel corso di "Euro P.A.".
L'assessore ha dichiarato: "L'Unione Europea chiede agli stati membri,quindi anche all'Italia, di mettere in campo un'azione di pari opportunità per tutti. Ciò significa anche agire contro tutte le forme di discriminazione per una piena cittadinanza. I Comuni, e quindi anche Aosta, devono sentirsi assolutamente coinvolti in questa direzione. Nel mio intervento ho ricordato l'impegno del comune di Aosta sul riconoscimento giuridico delle coppie di fatto, quando a febbraio fu votata una mozione sui PACS a larghissima maggioranza. Non dobbiamo dimenticare che le forme di discriminazione sono tante, sono legate al genere, all'età, alla religione, alle convinzioni personali, all'handicap e anche appunto all'orientamento sessuale. La politica se ne deve far carico in nome di una società più solidale e più equa. Ritengo che le politiche sociali locali oggi debbano saper includere questa dimensione antidiscriminatoria"

Bellissime parole, cara assessore! Siamo con lei.

Speriamo che anche tutti gli altri comuni della nostra regione seguano al più presto l'esempio di Aosta e che anche in consiglio regionale si raccolga questa richiesta di civiltà.

(dal sito del Comune di Aosta)

Nessun commento:

Posta un commento