venerdì 5 maggio 2006

onorevole Guadagno, che delusione!

Varcare la porta del Parlamento fa male, può far venire le vertigini, se non si è saldi di nervi e di principi. Vladimir Luxuria, nel far questo passo, ha lasciato spazio al suo alter ego, l'onorevole Guadagno, una sorta di mister Hyde, una nemesi del cammino di vita di Luxuria.
Franca Rame, altro spessore, ha detto di essere disgustata dal teatrino della politica e che l'istinto la portava a scappare da quello squallore romano.
Invece l'onorevole Guadagno si è lasciato andare a una splendida performance: si è fatto tirare in una polemica stucchevole con un politicante (ad una persona che vuole un monumento a Bettino Craxi nel proprio paese coi denari pubblici e parla di città dipietrizzate non va nemmeno rivolto lo sguardo, figurarsi se è degno di risposta) sui bagni del palazzo; parafrasando le parole di Gaber, vien quasi voglia di chiedere ai radicali un referendum per sapere dove devono pisciare i transgender.
Ma la vetta la raggiunge dichiarando di non voler appoggiare i PACS di Grillini perché lei è fedele all'unione!
Vorrei ricordare al sottoposto signor Guadagno, nostro dipendente, Grillo docet, che si trova in Parlamento per difendere e per lottare per i nostri diritti, di cittadini gay offesi ogni giorno, e non per lamentarsi per una toilette e tanto meno per difendere le poltroncine di un'accozzaglia politica, l'Unione, capace solo di litigi per una poltrona (come il compagno Fausto ha ben imparato)!
Sono profondamente deluso dal suo comportamento! Lo stimavo ma ora ha perso mille punti!
Spero che questo sia il sentimento di chi lo ha votato. Che delusione!
Quando lo squallore sembra aver preso il sopravvento ecco finalmente uscire il dottor Jekyll: la dolce Vladimir Luxuria, buttati i grigi panni di funzionario PCI dell'onorevole Guadagno, ritorna sè stessa e dichiara: "Desidero chiarire un equivoco: non ho mai detto di essere contrario ai Pacs di Grillini. Il movimento è rappresentato in Parlamento in tutte le sue componenti, sarà unitario e lavoreremo insieme per dare una risposta alla domanda di civiltà che ci è stata posta dal Movimento gay, lesbico e transgender".
Speriamo che ci sia più Luxuria che Guadagno!

2 commenti:

  1. Speriamo che ci sia pi� Luxuria che Guadagno!
    Semplicemente geniale! ;-)
    Ciao.

    RispondiElimina
  2. Benvenuto sul nostro blog! Ti ringrazio del complimento!
    A presto

    RispondiElimina