giovedì 16 febbraio 2006

Qualcosa si muove!!

La situazione politica valdostana è molto confusa. L'Union si sta sfaldando, i DS sono tutto fuorché uniti, c'è un bel balletto di chi vuol entrare ed uscire nel governo. Si stanno giocando molti posti e molte poltrone.
In questo gran casino segnaliamo una lodevole iniziativa a firma di Giovanni Girardini (Union Valdotaine), Giuliana Ferrero (Gauche Valdotaine) e Antonio Crea (Federation Autonomiste). Nella seduta del prossimo martedì del consiglio comunale di Aosta presenteranno una mozione di indirizzo in cui chiederanno l'impegno del presidente del consiglio, Renato Favre, ad inviare la mozione a presidenti di camera e senato e alle commissioni parlamentari affinché discutano una legge sulle unioni civili che mantenga la sostanza del PACS francese e chiederanno alla giunta di impegnarsi a monitorare regolamenti e deliberazioni comunali al fine di verificare l'assenza di discriminazioni rispetto ad ogni forma di convivenza.
Ottimo! Adesso nessuno in giunta potrà nascondersi. E' ora di capire chi è con noi e chi contro di noi, senza ma e senza se

2 commenti:

  1. La discussione sulla mozione è stata interrotta e riprenderà martedì 22 febbraio alle ore 15

    RispondiElimina
  2. Pardon. Antonio Crea fa parte della Rosa e non più di Federation

    RispondiElimina